mercoledì 31 dicembre 2014

Buon anno


A tutti i visitatori occasionali e non auguro un felice anno nuovo
TANTI TANTISSIMI AUGURI
BUON ANNO

martedì 30 dicembre 2014

Recensione: La settima strega di Paola Zannoner


Trama

Meg ha quindici anni e non sospetta minimamente di essere una strega, finchè, una sera non viene salvata da un imponente orso bianco che la strappa dalle grinfie di un lupo.
L'orso in realtà è una maga che le affida un compito difficilissimo: dovrà viaggiare nel tempo e salvare le sue sei antenate streghe da un mago cattivissimo che le perseguita.
Meg farà di tutto per riuscire nell'impresa.

Una favola che mischia magia e formule magiche e tecnologia avanzata di siti web, blog e connessione in rete che rende attuale una storia non solo per ragazzini.
La storia di questo libro mi è piaciuta molto, il testo è molto scorrevole e piacevole.

lunedì 29 dicembre 2014

Recensione: Mai per amore di Penelope Douglas

  


Trama

Un tempo Jared e Tate erano grandi amici: sono cresciuti insieme, si sono aiutati a vicenda nei momenti difficili. Ma, dopo un’estate che hanno trascorso lontani, Jared è cambiato. Il bambino dolce di una volta si è trasformato in un ragazzo difficile e astioso, sempre pronto a offendere e deridere Tate, a schernirla e a farla oggetto dei propri soprusi. A scuola le ha reso la vita un inferno, e Tate non sa più come difendersi: vorrebbe odiarlo eppure non ci riesce, perché sente che il suo vecchio amico ha sofferto, che questa sua prepotenza nasconde una profonda ferita. Deve scoprire il motivo della sua rabbia, raggiungere il suo cuore e carpire il segreto da cui lui ha deciso di tenerla all’oscuro…

Questa storia inizia in un modo un po’ particolare.
Vediamo la protagonista Tatum andare a una festa la sera prima della sua partenza per la Francia con la sua amica K.C.
Ora a parte i nomi un po’ particolari non è questo il lato che stona quanto il fatto che alla festa c’è presente un ragazzo, Jared, descritto dalla protagonista come un ragazzo bellissimo ma dallo sguardo letale.

sabato 27 dicembre 2014

Recensione: Ti fidi di me di J. Lynn (Jennifer L. Armentrout)



Trama

L'università è il suo nuovo inizio. Dopo quasi un anno in cui è rimasto confinato in un limbo di solitudine, Cameron Hamilton vuole lasciarsi il passato alle spalle, riprendersi gli studi e, finalmente, tornare a divertirsi.
Tanto lui è abituato a ottenere sempre ciò che vuole, in particolare quando si tratta di ragazze. Ma tutto cambia il giorno in cui, per caso, si "scontra" con Avery Morgansten.
E non solo perchè lei sembra essere immune al suo fascino, ma soprattutto perchè è una ragazza diversa dalle altre, così sensibile e sfuggente, eppure allo stesso tempo determinata e sicura di se.
In brevissimo tempo, Cam si innamora perdutamente di lei, senza sapere che l'atteggiamento ostentato da Avery è in realtà una maschera dietro la quale lei nasconde le sue paure e i suoi segreti, una maschera che le impedisce di confessargli ciò che prova davvero per lui.
Però Cam non ha nessuna intenzione di rassegnarsi, ed è pronto a tutto pur di far breccia nell'armatura che protegge il cuore di Avery e guadagnare la sua fiducia.

Dopo aver letto Ti aspettavo (cliccare sul titolo per la recensione)  ero curiosa di leggere questo libro, Ti fidi di me, per conoscere il punto di vista di Cam.
Ripercorriamo quindi la storia d'amore di Cam e Avery dal punto di vista di lui e contrariamente a quanto credevo cioè che sarebbe stato un pò ripetitvo leggere la stessa storia, mi sono ricreduta perchè la scrittrice è stato in grado di rendere questa storia bella ugualmente e far rivivere la stessa magia che si è vissuta nella prima.

Recensione: Ti aspettavo di J. Lynn (Jennifer L. Armentrout)


Trama

L'università è la sua via di fuga.
Per troppi anni, dopo quella maledetta festa di Halloween, l'esistenza di Avery Morgansten è stata un incubo, e adesso lei può finalmente ricomciare da capo. Tutto quello che deve fare è arrivare puntuale alle lezioni, mantenere un profilo basso e magari riuscire a stringere qualche nuova amicizia. Quello che deve assolutamente evitare è invece, attirare l'attenzione dell'unico ragazzo che potrebbe mandare in frantumi il suo futuro.. 
Cameron Hamilton è il sogno proibito delle studentesse del campus: fisico atletico e ammalianti occhi azzurri, è il classico ribelle dal quale una brava ragazza come Avery dovrebbe tenersi alla larga. Eppure Cam pare proprio spuntare ovunque, col suo atteggiamento disincantato, lei simpatiche punzecchiature e quel sorriso irresistibile. E Avery non può ignorare il fatto che, ogni volta che sono insieme, il resto del mondo scompare e lei sente risvegliarsi quella parte di se che pensava di aver perduto per sempre.

Una storia dolcissima, bellissima e che resta dentro anche una volta finita la lettura.
Sono diventata uan fan di questa coppia a poco a poco che leggevo il libro, un libro scritto benissimo per i dialoghi e la trama decisamente ottima.
Cameron è un il ragazzo più popolare della scuola, al liceo era circondato da belle ragazze ogni giorno e per il lui il futuro era il calcio, adesso che è all'università invece il calcio sembra lontano anni luce ma lui è ancora il ragazzo più conosciuto. Ha molti amici, è simpatico a tutti, è solare, sorridente e tanto, tanto sicuro di se.
Avery è il suo esatto opposto. 

lunedì 22 dicembre 2014

Buon Natale


Buon Natale a tutti.
Nel mio video di Natale ho deciso di mettere tutte le coppie che mi piacciono di più per augurare Buon Natale e felice feste a tutti.

TANTISSIMI AUGURI

Il video QUI



Recensione: Lo sbaglio più bello della mia vita di Kate Cotugno


Trama

Questa è una storia d'amore. Ma non è la solita favola. Non parla del primo bacio. Non parla del primo appuntamento. Non parla del colpo di fulmine che arriva a un tratto ad aggiustare tutto. Parla di Reena, che da sempre è innamorata di Sawyer e pagherebbe per un suo sguardo. E parla di Sawyer, che un giorno all'improvviso si accorge di lei e la trascina in una storia bellissima, tormentata, imprevedibile. E un altro giorno all'improvviso se ne va, senza una parola, lasciandola sola con i suoi sedici anni e..

Esattamente come dice la trama questo libro non comincia come una favola nè è scritta come una favola sebbene si tratti di una storia d'amore.
Il libro è narrato dal punto di vista di Serena chiamata da tutti Reena e i capitoli si alternano con un Prima e un Dopo.

domenica 21 dicembre 2014

Recensione: Ho cercato il tuo nome di Nicholas Sparks


Trama

Logan Thibault è un ex marine che crede che la sua sopravvivenza sia dovuta a un insolito portafortuna: la foto di una ragazza sconosciuta.
Tornato in America decide perciò di mettersi alla ricerca della giovane donna, trovandola in Elizabeth, Beth madre divorziata che gestisce un canile in North Carolina. Dopo essersi presentato alla sua porta e vincendone pian piano la diffidenza iniziale, Logan riesce a conquistare anche il suo cuore.

Bellissimo libro ancora una volta targato Sparks che per quel che mi riguarda significa garanzia.
Struggente, commovente, emozionante e bellissimo.

giovedì 18 dicembre 2014

Rubrica Miti e Leggende #3: Babbo Natale



Esattamente in tema eccomi qui a parlare di Babbo Natale.
Da noi chiamato così ma da altri paesi chiamato in modo diverso, per esempio in tedesco è Weihnachtsmann, in russo è Санта Клаус, in spagnolo è Papá Noel, in francese è Le Père Noël, in inglese Santa Claus ma resta sempre per tutto il solo e inimitiabile Babbo Natale o anche Papà Natale.

Tutte le versioni derivano dal personaggio storico San Nicola in una città della Turchia. Si dice che questo santo fu nominato protettore dei bambini quando riportò in vita cinque piccoli.
Da lì probabilmente è nata l'ispirazione dell'uomo che porta i doni ai bambini nella notte della vigilia di Natale, il 24 dicembre.
Viene sempre rappresentato come un uomo di una certa età, con una barba bianca e vestito di mantello rosso e bianco.
Viene generalmente detto che abita al Polo Nord ma in alcuni paesi si dice che sia in Canada, in Alaska ma comunque in territori molto, molto freddi.
In America c'è una tradizione che non tutti rispettano in Italia, secondo la quale si deve lasciare un bicchiere di latte e dei biscotti per Babbo Natale la notte della Vigilia in questo modo l'uomo si può rifocillare perchè deve ancora fare un lungo viaggio per portare tutti i doni ai bambini più buoni.

lunedì 15 dicembre 2014

Recensione: Novemila giorni e una sola notte di Jessica Brockmole


Trama

1912. Un timido studente universitario americano scrive una lettera a Elspeth Dunn, una giovane poetessa scozzese che vive nella piccola isola di Skye. È l'inizio. L'inizio di una fitta corrispondenza e di un amore profondo come l'oceano che li divide, devastante come la guerra che incombe su di loro, eterno come i novemila giorni che dovranno passare prima del loro incontro...

Un libro dolcissimo, molto romantico e coinvolgente.
Narrato in maniera originale e non usata particolarmente perchè la storia è raccontata attraverso delle lettere. Lettere di due corrispondenti che riassumono esattamente tutta la storia dei protagonisti, non li vediamo mai parlare e i racconti di quello che succede è fatto sempre attraverso le lettere.
Un modo molto carino di raccontare una storia molto bella quella di Sue e Deavy.
Deavy è David uno studente universitario che un giorno dopo aver letto un libro di poesie decide di scrivere all'autrice. Il suo nome è Elspeth però lui la chiama Sue.
Una corrispondenza che comincia in modo simpatico, divertente e senza pretese ma che poi non smette con gli anni, lentamente i due cominciano a conoscersi, si raccontano sogni, progetti come non hanno mai fatto con nessun altro e sentono di conoscersi come nessun altro ci è mai riuscito.
La corrispondenza dura fino al 1917 quando dopo varie perplessità decidono di incontrarsi.

sabato 13 dicembre 2014

Recensione: La riposta è nelle stelle di Nicholas Sparks



Trama

Una strada coperta di neve, un'auto che perde il controllo e va a sbattere. Alla guida il vecchio Ira, che ora è incastrato, ferito, intirizzito dal gelo, e così solo. Il dolore lo immobilizza e rimanere cosciente è uno sforzo indicibile, almeno fino a quando davanti ai suoi occhi prende forma una figura, prima indistinta, poi dolcemente nitida: è l'immagine dell'amatissima moglie Ruth. Che lo incalza, gli impone di resistere, lo tiene vivo raccontandogli le storie che li hanno uniti per più di cinquant'anni: i momenti belli e quelli tristi, le passioni e i rimpianti, e sempre l'amore infinito.
Lui sa che Ruth non pu essere lì, ma si aggrappa ai ricordi, alle emozioni, alle parole di loro due insieme.
Poco distante da quella strada, la vita di Sophia sta per cambiare per sempre. L'università, l'ex fidanzato traditore e violento, le feste e le amiche scompaiono nella notte di stelle in cui incontra Luke. Innamorarsi di lui è inevitabile, immaginare un futuro diverso diventa un sogno possibile. Un sogno che solo Luke può rendere reale. Purché il segreto che nasconde non lo distrugga.
Ira e Ruth. Sophia e Luke. Due coppie che apparentemente non hanno nulla in comune, divise dagli anni e dalle esperienze, ma che il destino farà incontrare, nel più inaspettato ed emozionante dei modi.
Ricordandoci che anche le decisioni più difficili possono essere l'inizio di un viaggio straordinario, perchè i sentimenti e i segreti degli uomini percorrono strade impossibili. Che a volte si incrociano, secondo l'imponderabile disegno delle stelle.

I libri di Sparks il mio scrittore preferito non finiscono mai di stupirmi, sono sempre bellissimi e commoventi.
In questo libro vediamo per la prima volta due storie parallele che apparentemente non hanno nulla in comune e che sembrano destinate a non incontrarsi mai e invece proprio quando sembra che siano diverse l'uno dall'altra ecco che si incontrano provocando un cambiamento radicale nelle vite di tutti.
Si legge prima di tutto i pensieri di Ira e scopriamo attraverso i suoi ricordi la sua storia d'amore con la moglie Ruth, una moglie che lui ha amato infinitamente per tutta la sua lunga vita.

lunedì 8 dicembre 2014

Recensione: Mr Sbatticuore di Alice Clayton


Trama

Caroline Reynolds ha un fantastico appartamento a San Francisco, un invidiatissimo robot Kitcheb Aid, ma nessun fidanzato, e nessun O (si, avete capito di cosa stiamo parlando...) Ha una brillante carriere di designer, un ufficio con vista sulla baia, la ricetta per una formidabile torta alle zucchine, e nessuna O. Ha Clive - il miglior gatto del mondo -, un gruppo di amiche fantastiche e nessun O. Ma soprattutto, Caroline ha un vicino fissato con il sesso, il sesso rumoroso, che ogni notte la tiene sveglia a suon di colpi contro la parete. Ogni gemito, sculacciata, - e cos'era quello un miagolio??? - oltre a toglierle il sonno, le ricordano che da troppo tempo, ormai, non ha (si avete indovinato) nessun O. Quando il continuo sbattere contro la parete minaccia di sbalzarla letteralmente fuori dal letto, un'esasperata Caroline, vestita solo dal suo striminzito babydoll rosa, decide di affrontare il misterioso vicino. Il loro incontro sul pianerottolo nel bel mezzo della notte sarà a dir poco esplosivo.

Ecco qui un bel libro da leggere se si vuole restare allegri e divertiti anche una volta che la lettura è finita.
 due protagonisti Caroline e Simon hanno un primo incontro davvero buffo, sono vicini di casa. Caroline si è trasferita da poco nel nuovo appartamento e di notte sente dei rumori al suo muro che le impediscono di dormire, rumori.. notturni dove risulta chiaro che dall'altra parte del muro si stanno divertendo parecchio.
Succede per tre sere di seguito e Caroline capisce che si tratta di tre ragazze diverse, al quarto giorno esasperata bussa alla porta del suo vicino e gliene dice di tutti i colori.

domenica 7 dicembre 2014

Recensione: Colpa delle stelle di John Green


Trama

Hazel ha sedici anni, ma ha già alle spalle un vero miracolo grazie a un farmaco, la malattia che anni prima le hanno diagnosticato è ora in regressione. Ha però anche imparato che i miracoli si pagano: mentre lei rimbalzava tra corse in ospedale e lunghe degenze, il mondo correva veloce, lasciandola indietro.
Un giorno però il destino le fa incontrare Augustus, affascinante compagno di avventure che la travolge con la sua fame di vita, di passioni, di risate, e le dimostra che il mondo non si è fermato, insieme possono riacciuffarlo.
Ma come un peccato originale, come una colpa scritta nelle stelle avverse sotto cui Hazel e Augustus sono nati, il tempo che hanno a disposizione è un miracolo, e in quanto tale andrà pagato.

Questo libro mi è stato regalato, ne avevo sentito parlare ma non avevo ancora avuto il coraggio di comprarlo, coraggio perchè leggendo qua e là in rete ho letto la trama e quindi era scontato che fosse triste ma adesso che l'ho finito posso assicurare che benchè sia triste è una bellissima storia.
Ma andiamo con ordine.

sabato 6 dicembre 2014

Recensione: Una ragazza da sposare di Madeline Wickham (Sophie Kinsella)


Trama

A diciotto anni, Milly è una ragazza allegra e spensierata che ha tanta voglia di divertirsi e nessuna fretta di diventare adulta. Così quando Allan, un suo conoscente gay, durante una vacanza studio a Cambridge le chiede di sposarlo per permettergli di rimanere in Inghilterra con Rupert, il ragazzo di cui è innamorato, lei accetta senza esitazioni. Come se fosse un gioco Milly si veste da sposa, pronuncia le promesse di matrimonio e posa con Allan per le foto di rito. Ora è la signora Kepinski. Dieci anni dopo quell'episodio ormai lontano e dimenticato, Milly è una ragazza molto diversa. Si è fidanzata con Simon, che la adora, e i due hanno deciso di sposarsi con una cerimonia da sogno voluta soprattutto dall'insopportabile madre di lei. Milly è felice e lascia fare. E poi nessuno sa del suo precedente matrimonio, quindi è come se non fosse mai accaduto, no? Peccato che, a soli quattro giorni dal fatidico "sì", il passato ritorni con prepotenza rischiando di rovinare la sua bella favola. Come fare con Simon? E, soprattutto, come tenere a bada sua madre? 

Madeline Wickham è forse più conosciuta col suo pseudonimo Sophie Kinsella con cui si è fatta conoscere grazie a libri come I love shopping.
Trovo i suoi libri molto leggeri e divertenti e anche in questa veste dove ha usato il suo vero nome si vede che c'è la sua mano.

venerdì 5 dicembre 2014

Recensione: Sette giorni per l'eternità di Marc Levy


Trama

Dio e il diavolo hanno finalmente trovato un accordo su qualcosa: stanchi della loro continua lotta, vogliono determinare una volta per tutte chi, tra il bene e il male, deve trionfare sul mondo per l'eternità. Per la loro partita finale hanno pensato a tutto: sette giorni di duello tra i loro due migliori agenti, un duello a colpi di buone e cattive azioni. Zofia è l'inviata da Dio, un creatore un po' strambo che vive all'ultimo piano di un grattacielo a San Francisco. E Lucas è il suo avversario, l'agente di Lucifero, o Presidente, che vive, naturalmente, più in basso nello stesso edificio. Tutto è pianificato al dettaglio, ma accade l'imprevisto: i due agenti si incontrano e si innamorano...

Una storia raccontata in maniera leggera, semplice che si legge con facilità.
Vediamo un altro modo di raccontare la classica storia dell'eterna lotta tra Bene e Male dove escono anche Dio e il Diavolo in persona che si danno battagliia e che si sfidano per capire chi tra i due ha ragione.
Decidono di sfidarsi attraverso due dei loro più promettenti agenti cioè Lucas e Zofia ma non hanno minimamente previsto che i due si incontrano senza sapere chi siano e che si innamorino l'uno dell'altra profondamente e perdutamente.

lunedì 1 dicembre 2014

Recensione: Nebbia di Paradiso di Junius Podrug


Trama


Nel corso di una missione sull'Himalaya, un giovane pilota della RAF scompare nel nulla con il suo aereo. Trent'anni dopo, il reporter Peter Novak, vuole scoprire la verità sul destino di quel padre che non ha mai conosciuto. Ma quando giunge a Londra dalla nativa California nessuno è disposto a prestargli aiuto: gli uffici governativi gli oppongono un muro di silenzio e i servizi segreti gli intimano di sospendere le ricerche. Cosa che lui non ha nessuna intenzione di fare, soprattutto dopo essersi imbattuto in una bellissima ed engmatica ragazza che, fuggendo da invisibili nemici gli ha lasciato una borsa dal contenuto sorprendente.

Questo libro mi ha colpito moltissimo, l'ho letto tre volte e mi è piaciuto molto.
L'ho comprato perchè attirata dalla trama anche se non conosco lo scrittore e devo dire che non sono rimasta delusa.