martedì 8 marzo 2016

Recensione: Oltre i segreti di Jay Crownover

Buondì lettrici e lettori. Alle lettrici un augurio speciale per oggi :Buona Festa della Donna!! 

Ritornano le recensioni, stavolta parlerò di un libro di una saga che mi sta piacendo. Questo è il quarto libro.
Se potesse parlare solo la cover dire che ormai non ha più nulla da dire dato che è sempre la stessa per quattro libri di seguito.
A parte questo però per fortuna la storia cambia e anche i personaggi. Ammetto di essere stata molto curiosa nella lettura di quest'ultimo libro perchè Nash mi aveva molto incuriosito e ora, a lettura ultimata, posso dire di averlo molto apprezzato come personaggio.


Trama

Saint Ford ha lavorato sodo per realizzare il suo sogno: diventare un’infermiera. Concentrata sul lavoro, dedita ai pazienti, nella sua vita non c’è spazio per l’amore. Non ha bisogno di un ragazzo che arrivi a turbare la sua calma, soprattutto adesso che è serena e ha dimenticato cosa le ha distrutto la vita quando era al liceo. Cupo e introverso, Nash Donovan potrebbe non ricordarsi di lei e del terribile dolore che le causò. Ma fu lui la persona che stravolse il suo mondo… e che sta per farlo di nuovo. Saint non sa che Nash non è più quello di una volta. La scoperta di uno sconvolgente segreto di famiglia lo ha profondamente cambiato, e ora sta lottando per capire cosa fare. Non può lasciarsi distrarre dalla bella infermiera che incontra ovunque. E tuttavia non può ignorare le scintille tra loro, né rinunciare a una ragazza così divertente e dolce, soprattutto ora che sembra l’unica cosa ad avere senso nella sua vita.

In ordine abbiamo Oltre le regoleOltre noi l'infinitoOltre l'amore (cliccare su ogni titolo per la recensione)

Tutti i ragazzi protagonisti sono una grande famiglia molto unita che riscopre pian piano se stessa.
Adoro il loro legame, a parte i fratelli Archer non sono tutti imparentati e quindi è ancora più bello vedere che quel legame non di sangue è ugualmente forte e potente. Il loro modo di essere sempre accanto all'altro nel momento del bisogno rende effettivamente l'idea della parola famiglia e di quello che dovrebbe rappresentare.

Nash e Saint li abbiamo già conosciuti nello scorso libro, Nash in effetti lo conosciamo già dai tempi di Rule del primo libro che giudico tuttora il migliore tra questi.
La storia di Nash mi ha sempre incuriosita e adesso che è più spiegata posso dire che questo libro mi è piaciuto ancora di più grazie a questo personaggio.
Nash è un ragazzo sensibile, generoso con un gran cuore che ha avuto la sfortuna di crescere con una madre che non lo vedeva. Per sua fortuna però nella vita non è stato solo perchè ha avuto al suo fianco non solo amici fantastici ma anche Phil una presenza fissa e importante nella sua vita.

Alla fine dello scorso libro c'è stata la notizia bomba che Phil fosse suo padre anzichè suo zio e il libro comincia esattamente così. Per Nash non sarà facile gestire questa verità scioccante e nello stesso momento si sente attratto da Saint da una ragazza così diversa da lui che apprezza ogni minuto di più.

Saint ha avuto una cotta per lui quando andavano a scuola insieme, la sua insicurezza perenne però l'ha portata a credere che lui non fosse interessato e a causa di un malinteso è convinta di non poter essere alla sua altezza.
Il sentimento, però che prova per lui è ancora forte e non riesce a combatterlo come vorrebbe.

Il complesso di Saint, di sentirsi grassa, inadeguata alle circostanza e la sua timidezza la rendono un personaggio quasi reale. Svolge il suo lavoro con la massima professionalità e attenzione eppure, quando si tratta di rapportarsi con gli altri va nel panico. Ha la costante paura di non essere all'altezza e questo la rende diversa dagli altri. Farà molta fatica a fidarsi totalmente di Nash, crede infatti che lui possa ferirla di nuovo e non riuscirebbe a sopportarlo.

La pazienza di Nash in questa situazione è davvero egregia, capisce che lei è una persona speciale e fa di tutto per metterla a proprio agio anche se questo vuol dire assecondare i suoi tempi.
Una persona poco interessata di certo non avrebbe avuto la pazienza di Nash. Alla fine però tutte le sue belle parole e le sue dimostrazioni non bastano perchè, deve essere Saint stessa ad avere fiducia prima di tutto in se stessa e poi negli altri. Ammetto che in certi momenti certi suoi atteggiamenti mi hanno fatto storcere il naso, perchè sembrava che si andasse in un circolo vizioso senza mai uscire. Alla fine per fortuna, e direi che era ora, tutto si risolve e riesce a ritrovare quella fiducia in se stessa persa nel tempo.

Una storia che non spicca per originalità, una trama già letta però raccontata molto bene.  Commovente in certi versi, divertente in altri e molto romantica in altri, mescola un pò tutto regalandoci una bella storia dove le scene erotiche non mancano come nei libri precedenti.

MI è piaciuto molto, oltre al rapporto stupendo che c'è nel gruppo, anche a un epilogo bellissimo dei fratelli Archer con le rispettive dolci metà che ci lasciano pensare che a volte il lieto fine esiste anche se è stata dura arrivare a quel punto.

Nell'epilogo finale com'è successo negli altri libri già capiamo chi saranno i nuovi protagonisti. anche questa volta già si conoscono e quindi chissà come sarà la storia dell'enigmatica Salem e di Rowdy una presenza già conosciuta della storia.

La storia di Rowdy è Oltre il destino (cliccare sul titolo per leggere alla recensione)

Valutazione 4/5











10 commenti:

  1. Porca pupazza, sono ferma al secondo libro! Questa serie mi piace molto, ma tra una cosa e l'altra sono rimasta indietro... Chissà se riuscirò mai a recuperare tutto quello che vorrei leggere xD
    Aspettavo la storia di Nash mannaggia... Ce la posso fare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah Gaia ti capisco benissimo. Stare dietro alle nuove uscite non è facile. Con calma c'è la puoi fare :)

      Elimina
  2. Questa serie non mi fa impazzire... Ho letto il primo e poi sono passata direttamente a questo visto che sulla mia bacheca si era scatenata la Nash-mania. Rispetto al primo romanzo mi è piaciuto di più, ma non sono del tutto convinta >.<
    Uff

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao. A me questa serie piace soprattutto per il bellissimo legame di affetto che si crea tra tutti questi ragazzi che formano una famiglia anche senza avere tutti legami di sangue

      Elimina
  3. Questa serie inizia a incuriosirmi... mi sa che comincerò a leggere il primo!!
    Intanto faccio un po' di posto al centro della mia lista e li metto in mezzo! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me il primo è piaciuto un po' in più rispetto agli altri. Mi piace il grande affiatamento che hanno tutti e la loro famiglia allargata.
      Poi fammi sapere :-)

      Elimina
  4. Ciao carissima! La saga mi sta continuando a piacere anche a me, ogni libro non mi delude e Nash è un personaggio che ha parecchio da dire dopo il cliffhanger della sua storia nello scorso libro =)
    Bellissima recensione, a presto :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao!
      Si, sono daccordo è una serie che dà sempre qualcosa a ogni libro. Anche se non mi sono piaciuti tutti allo stesso modo, la serie resta sempre bella.

      Elimina
  5. Susy, questo libro è la mia prossima lettura. Devo recuperlo assolutamente, data la successiva pubblicazione. Bellissima recensione *.*
    Un abbraccio <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao carissima!
      Appena pubblichi la recensione allora, verrò subito a leggerla :)
      A presto:K

      Elimina