giovedì 23 febbraio 2017

Recensione: Vendetta d'amore di Anna Grieco e Irene Grazzini

Ciao a tutti amici lettori.
Come vanno le vostre letture?
La mia ultima lettura devo dire che è stata una bella sorpresa. Ogni tanto leggere un romanzo storico fatto bene, è un ottimo incentivo devo dire.
Ringrazio quindi la Leggereditore per avermi inviato una copia digitale del libro che ho letto con vero piacere.

Trama  
Londra, XIX secolo. La contessina Elizabeth Clarendon ha preso la sua decisione: rinuncerà agli agi del suo rango per fuggire insieme all'amo che ama, Kenneth, anche se è solo un umile stalliere. Non ha fatto i conti con il padre, uomo egoista e meschino, che minaccia di far uccidere l'innamorato. Per salvarlo, Elizabeth è costretta ad allontanarlo da sè con l'inganno, a costo di spezzargli il cuore. Un anno dopo, Kenneth è diventato il nono duca di Wellesley e ha un solo pensiero: vendicarsi dell'umiliazione subita. Ma è davvero ciò che vuole? E allora perchè l'unica cosa cui riesce a pensare sono quegli occhi di zaffiro capaci di accendergli il sangue nelle vene? Ed Elizabeth, ora che il suo amore è tornato, si ritrova nuovamente attanagliata tra sentimenti e obblighi, in una stretta che le imporrà una nuova scelta.
Quando si legge un libro storico, si può correre il rischio di annoiarsi se l'autore o l'autrice comincia a parlare in maniera dettagliata del periodo storico in cui si svolge la storia. Almeno per me e mi èM capitata una cosa del genere, ma per fortuna qui non è successo e il libro si legge in modo scorrevole e regala vere emozioni.


La storia è raccontata in terza persona, e abbiamo modo fin dall'inizio di conoscere i pensieri di entrambi i protagonisti ed entrare nel vivo della storia.
Premetto che l'inizio non mi ha entusiasmata molto, ho trovato troppo frettoloso la spiegazione dell'amore nato tra i due protagonisti, infatti tra loro viene spiegato che si amano ma senza appronfondire. Il momento dopo lei è costretta a lasciarlo e si separano in modo troppo veloce, senza tante spiegazioni.
La mia attenzione però è stata catturata dopo, passati i quattro anni quando i due giovani si rivedono con le loro vite completamente stravolte.
Kenneth che era un semplice stalliere, si ritrova un duca e Elizabeth che è sempre cresciuta negli agi, si ritrova invece senza soldi e con un padre che non fa altro che sperperare il patrimonio di famiglia. Ruoli completamente invertiti che però non danno alcuna felicità perchè senza l'amore, nessuno dei due è completamente felice.

Kenneth è profondamente deluso da lei, la donna che amava con tutto se stesso e che l'ha lasciato per un futile motivo e adesso è intenzionato a vendicarsi ora che possiede il potere e il denaro per farlo. Elizabeth invece non riesce a credere che quell'uomo che un tempo amava sia diventato così insensibile e arrogante.
L'alchimia tra loro è ancora forte, potente come una volta e se Elizabeth accetta con facilità di averlo nel cuore praticamente da sempre, Kenneth lotta contro se stesso ogni volta perchè non vuole ammettere di amare quella donna che gli ha spezzato il cuore.
Questa sua lotta interiore lo porterà a compiere delle scelte, che mi hanno fatta un pò storcere il naso ma quando alla fine capisce di aver sbagliato, si rivela poi uno di quei protagonisti un pò burberi ma dal cuore tenero che noi amanti dei romance adoriamo.

Molto complesso e bello il personaggio di Elizabeth. Una ragazza che fin dalla sua prima apparizione appare forte e determinata in un mondo dove la donna non era tenuta in alta considerazione. Ama una famiglia che certe volte sembra non accettarla, e ama un uomo che le mostra un ostinata indifferenza eppure resta sempre fedele a se stessa e alla sua voglia di migliorare le cose anche se il prezzo da pagare è alto.

Una storia molto ben scritta dove veniamo catapultati in una Londra di altri tempi, dove non sempre le cose erano facili e dove, oltre alla storia principale, si intrecciano anche quelle secondarie di David e di Jasmine. Ho adorato la storia del migliore amico di Kenneth e la migliore amica Jasmine e anzi avrei voluto che fosse dato loro più spazio perchè secondo me avrebbe dato del filo da torcere alla coppia protagonista.

Una trama che forse non spicca per originalità dove alla fine viene svelato un segreto che, a mio parere, tutti accettano con troppa tranquillità ma che regala belle sensazioni una volta finita la lettura. Perciò la consiglio alle amanti del rosa che amano immergersi in una trama semplice corredata da ambientazioni storiche che non disturbano affatto, anzi rendono la lettura ancora più piacevole.

Valutazione 4/5













6 commenti:

  1. Questo romanzo aveva attirato la mia attenzione per i luoghi e il tempo in cui si svolge la storia,dopo aver letto la recensione non posso che aggiungerlo alla wishlist!*-*

    RispondiElimina
  2. Mi fa molto piacere Sara :)

    RispondiElimina
  3. Ciao Susy!
    Una storia d'amore, Ambientazione vittoriana e un personaggio che si chiama come me: devo proprio dargli un'occasione! 😊😊

    RispondiElimina
  4. Si Jasmine potrebbe piacerti :)

    RispondiElimina
  5. non amo gli storici ma mi piace la Grieco, sembra interessante!

    RispondiElimina