martedì 9 maggio 2017

Recensione: Passenger di Alexandra Bracken

Ciao a tutti amici lettori.
Prima recensione della settimana con un libro che aspettavo di leggere da quando l'ho addocchiato in giro perchè la trama mi sembrava interessante e ha stuzzicato subito la mia curiosità. E poi trovo anche la copertina davvero bella, ho deciso quindi di partecipare anche alla lettura di gruppo quando ce n'è stata l'occasione e quindi ecco il mio pensiero.

Trama

In una terribile notte, la giovanissima Etta Spencer perde tutto quello che conosce e ama. Catapultata all'improvviso in un mondo sconosciuto, ha un'unica certezza: non ha viaggiato per chilometri, bensì per secoli. La sua famiglia, infatti, possiede la capacità di viaggiare nel tempo. Un'abilità di cui lei ha sempre ignorato l'esistenza. Fino a ora. Passeggera a sorpresa su una nave nel bel mezzo dell'oceano, e disposta a tutto per ritornare alla propria epoca, Etta inizia una straordinaria avventura attraverso secoli e continenti, in compagnia di Nicholas, giovane capitano della nave, alla disperata ricerca di un oggetto misterioso e di inestimabile valore, in grado di salvare il suo futuro. Ma i tentativi di Etta per trovare la strada di casa non fanno che trascinarla sempre più a fondo. Per sopravvivere dovrà imparare a navigare tra spazio e tempo, tradimento e amore. 

Per chi mi segue, sa che sono una grande fan della saga Outlander, quindi quando ho letto la trama di questo libro ho subito pensato che potesse essere qualcosa di simile. Una viaggiatrice del tempo e una storia che poteva rivelarsi appassionante e per un certo verso è stato così ma non del tutto.


Comincio subito col dire che Passegner, il titolo di questo libro, fa pensare che l'intera storia si svolga su una nave ma non è vero. Personalmente avrei preferito che si chiamasse I viaggiatori perchè è quello il tema centrale dell'intera storia, tutti colori che possiedono questo straordinario dono.
Etta e Nicholas sono due tra loro e sono i protagonisti della storia che è scritta attraverso i loro due punti di vista.
Sono due persone con mentalità molti diverse vista l'epoca in cui sono cresciuti.
Etta è una giovane donna della nostra epoca che si ritrova catapultata in un'epoca che non le appartiene senza avere la minima idea di come fare per tornare a casa.
Nicholas invece si ritrova, suo malgrado, coinvolto nella salvaguardia di Etta e anche se va contro tutto a quello in cui crede finirà con l'affezionarsi molto a quella donna così ostinata a volersela cavare da sola anche quando non può. Si, perchè Etta è una di quelle ragazze che non hanno bisogno di un uomo accanto per prendere decisioni e cavarsela nelle difficoltà più disparate e per la mentalità "antica" di Nicholas questo è inaccettabile. Per lui è anche strano prendersi per mano o anche solo immaginare un'unione tra noi visto il loro ceto sociale diverso e il colore diverso della sua pelle.
Nicholas si prospetta subito un personaggio pieno di valori, con una gran voglia di riscattarsi dopo l'infanzia orrenda che ha vissuto e con la speranza di avere un futuro migliore nel posto in cui si sente se stesso: il mare.
Etta invece ha un'intelligenza e una perspicacia che la contraddistingono dalle ragazze che lui conosce e si ritrova ammaliato da lei fin da subito. Le starà accanto fino alla fine cominciando a nutrire dei sentimenti forti e profondi che lei contraccambia.

Si perchè ad Etta non importa il colore delle sua pelle, sente che Nicholas è una brava persona e per quanto ami prendersi cura da sola di se stessa, affiderebbe la sua vita nelle abili mani di Nicholas senza alcuna esitazione.
Tra loro sboccia un tenero sentimento che però non sanno come gestire. Si ritrovano a dover passare molto tempo insieme alla ricerca dell'oggetto che porterà loro la salvezza o la distruzione e cercano di godersi ogni momento come possono.

Una storia ricca di avvenimenti, il contesto storico varia a seconda del momento mentre è di rilevante importanza il fattore scentifico dei viaggi del tempo. Etta è inesperta di queste cose e lentamente capirà, anche grazie a Nicholas, quale effetto può un atteggiamento, un gesto nel luogo in cui si dirigono perchè potrebbe essere devastante per l'intera vita.
Una storia che a un certo punto si colora di fantascienza e che mette in mostra l'avidità e la sete di potere di persone odiose che vorrebbero cambiare il mondo plasmandolo secondo il loro potere.
Un dono particolare come quello che posseggono i viaggiatori andrebbe usato con cura e invece non tutti sono come Etta e Nicholas perchè, altre persone invece pensano solo al loro tornaconto personale e tutto allora diventa più complicato.

E' stata una lettura diversa dal solito, ma non posso dire che mi ha entusiasmato come credevo. Ho apprezzato alcune parti, ma alcune scene un pò meno e per quanto sia raccontata bene e la scrittura appaia ricca di avventura e nuove scoperte non ha catturato fino alla fine il mio interesse totale.
Non so cosa mi aspettassi e molto probabilmente dipende dalle mie alte aspettative che non sono state rispettate in pieno, ma a fine lettura non sono rimasta entusiasta.
Se poi contiamo che il libro fa parte di una trilogia e che il finale è davvero brutto, si aggiunge ai motivi perchè non darò una valutazione alta.
Spero che gli altri due libri sappiano conquistare il mio interesse, magari la storia si fa più interessante man mano ma per il momento non ho molta fretta di leggere il continuo.

Valutazione 3/5




18 commenti:

  1. Praticamente c'è il mondo spaccato in due, oltreoceano è piaciucchiato ma con molte remore per via dello stile, in Italia (quasi) tutti lo hanno amato. Personalmente trovo il tuo parere in linea con quelli stranieri e quindi la mia decisione di non leggere questa saga si conferma di nuovo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si anch'io ho letto molte recensioni positive e poi ero partita con aspettative così alte e invece ...

      Elimina
  2. Ciao Susy!! Non ha convinto molto neanche me! Non so perchè, forse l'autrice poteva dare più tempo ai personaggi, più scena ai posti in cui viaggiavano.... ne ho scritto anche io la recensione se ti va di leggerla.
    http://libriecreazioniamano.blogspot.it/
    Serena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Serena,
      sono passata da te e mi trovo perfettamente col tuo pensiero, troppe cose che non convincono purtroppo

      Elimina
  3. oh ma che peccato! Mentre leggevo la tua recensione pensavo: devo leggerlo! Arrivata alla fine però non sono così sicura.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Chiara.
      Secondo me ha molti punti dolenti altrimenti sarebbe stata una lettura davvero bellissima ed è stato un vero peccato, se la leggi fammi sapere ;)

      Elimina
  4. Anche a me la cover di questo libro piace un sacco, e anche il tema dei viaggi nel tempo. Quindi questo libro è in lista, però il tuo scarso entusiasmo lo fa finire un po' più in fondo. ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Alice,
      io ero partita così bendisposta e la cover è magnifica poi come te amo Outlander pensavo che Etta potesse essere una nuova Claire e invece... bhe se lo leggi fammi sapere. Curiosa di conoscere la tua opinione

      Elimina
  5. Chiara mi ha tolto le parole di Bocca. Avevo segnato questa serie ma ora non sono più tanto sicura. Aspetterò che arrivi in biblioteca.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Chicca,
      secondo me fai benissimo ad aspettare perchè a me ha convinto davvero poco

      Elimina
  6. Non credo ispiri nemmeno me...
    Buon Mercoledì, Luisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Luisa,
      almeno ho reso chiaro il mio pensiero :P

      Elimina
  7. Ciao Susy ❤️ Peccato davvero, era una pubblicazione che aspettavo ma viste le recensioni che ho letto non penso che lo leggerò tanto presto, mi dedicherò ad altro, grazie per la tua opinione ❤️ Un abbraccione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ely,
      Si ti consiglio di passare ad altro

      Elimina
  8. Ciao Susy! Questo libro non mi convince molto e la tua recensione conferma il mio pensiero. Per questa volta passo e do la precedenza a qualche altro libro presente in WL :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lucia,
      si fai benissimo, passa ad altro

      Elimina
  9. Ciao cara!
    Pensavo che il libro ti sarebbe piaciuto molto di più visto i buoi esiti che ha avuto sinora.
    Forse è stato troppo sopravvalutato?
    Il prossimo mese dovrebbe arrivarmi in biblioteca quindi avrò modo di leggerlo.
    Sono curiosa di vedere se mi piacerà o se sarà deludente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Jasmine,
      anch'io sono curiosa di sapere cosa ne pensi. Per me è stata una bella delusione e pensare che mi aspettavo così tanto da questa lettura :(

      Elimina