lunedì 26 marzo 2018

Rubrica Disney in BookLand #17 di Susy ed Ely

Ciao a tutti amici lettori.
Questo strano pazzo mese sta per giungere al termine. Non ricordo di aver vissuto due mesi più strani tra febbraio e marzo e mi chiedo cosa ci aspetterà ad Aprile, se poi contiamo che il mese prossimo già comincia con la Pasqua... immagino già tanta cioccolata da mangiare e sono sicura che anche per voi sia lo stesso vero?
Oggi però è anche l'ultimo lunedì del mese e puntuale arriva la rubrica più Disney che c'è. Si perchè torna Disney in Bookland.


Disney in BookLand è una rubrica a cadenza mensile in cui io e Ely de Il regno dei libri parliamo di un personaggio Disney, che cambierà ogni mese  e lo abbineremo a un personaggio di un libro chce abbiamo letto.
Non da molto abbiamo deciso di offrire anche a voi che ci leggete l'opportunità di aiutarci a scegliere il personaggio in cui parlare e devo dire che sono molto contenta di vedere il vostro intervento.
Per me e Ely è molto importante sapere che questa rubrica piace, proprio come piace a noi scriverla ogni mese.
Quindi chi ha vinto questo mese?
Un personaggio per niente buono, una che tutti sicuramente ricordiamo: lei la Matrigna Cattiva di Cenerentola.


La Matrigna in realtà è anche conosciuta con il nome di Lady Tremaine. Lei, di nobile famiglia, è vedova con due figlie e un gatto sposa un nobile vedovo che a sua volta ha una figlia. Quando il marito muore prematuramente, Lady Tremaire mostra la sua vera indole perfida. Non sopporta la figlia di suo marito mentre adora le sue perfide e brutte figlie e quindi decide di rilegare come serva quella dolce e bella fanciulla che cominciano tutti a chiamarla Cenerentola.
In cuor suo sa benissimo che le sue figlie non arriveranno mai ad essere belle come Cerentola, ma cerca in tutti i modi di farle accasare rilegando la sua figliastra nei ruoli più bassi.
La Matrigna si dimostra perfida, intelligente e molto egoista. Compare anche nel secondo e nel terzo film di Cenerentola, se nel secondo ha solo un ruolo marginale, in Cerentola Il gioco del destino la vediamo prendere in mano la situazione e cercare di ribaltare tutta la storia.
Mi è piaciuta tanto anche questa versione del cartone dove nonostante i vari impedimenti che crea la Matrigna, Cenerentola e il principe riescono a sposarsi lo stesso e a far trionfare il bene.
Il suo personaggio non ispira nessuna simpatia, anche il suo viso fa capire subito a tutti che non è una bella persona e fin da piccola l'ho sempre mal sopportata.
Recentemente ho visto anche la Matrigna in una serie che adoro Once Upon a Time e sebbene la sua storia sia stata completamente e totalmente stravolta, non cambia la sua cattiveria.
Di certo è un personaggio che tutti noi abbiamo trovato antipatico, un pò forse da questo nome Matrigna che non preannuncia nulla di buono o almeno io la vedo così.

Chi ho deciso di associare alla Matrigna?
Quando io e Ely ci siamo rese conto che la Matrigna stava vincendo i sondaggi, già immaginavo chi potesse essere e devo dire che la scelta è stata piuttosto semplice.
Ho scelto infatti Abbi cura di te di Carrie Elks

A volte il senso di tutta una storia si capisce in un solo minuto Londra, 31 dicembre 1999. Alla festa che saluterà l’inizio del Nuovo Millennio, Hanna incontra Richard. Lui è un affascinante newyorkese con un’ottima posizione sociale. Lei è una londinese sicura di sé e per nulla interessata ai bravi ragazzi americani. Vengono da due mondi diversissimi e non hanno nulla in comune, se non la loro immediata – e reciproca – attrazione. Quando l’orologio batte la mezzanotte, entrambi capiscono che quell’incontro cambierà per sempre le loro esistenze. New York, 12 maggio 2012. Hanna e Richard non si parlano da quando lei gli ha spezzato il cuore per l’ultima volta, ma Hanna si presenta nel suo ufficio di Wall Street per rivelargli un segreto esplosivo. Richard un tempo era convinto che fosse la sua anima gemella, e invece Hanna ha distrutto il loro amore. Riuscirà a perdonarla e a permetterle di rimettere insieme i pezzi della loro storia? E se avessi trovato l’uomo giusto ma la vita avesse in serbo per te un altro destino?

Se volete leggere la mia recensione completa la trovate  QUI

Un personaggio che ho detestato in modo totale in questa storia è stata la madre del protagonista Richard. Lei non è una Matrigna, è una madre a tutti gli effetti ma questo non le ha impedito di rovinare la vita a suo figlio.
Ha scelto per Richard una donna perfetta che vede benissimo nel suo futuro e che considera una degna nuora, non sopporta che suo figlio scombini i suoi piani perdendo tempo con una ragazza qualsiasi per niente adatta a lui. Non le importa minimamente che Hanna e Richard sono uniti da un amore solido che dura nel tempo, nonostante suo figlio sia adulto e possa prendere le decisioni da solo, si intromette e decide di separarli nel modo più brusco e totale possibile. La bugia che li farà separare renderà i due protagonisti infelici e tormentati per molto tempo finchè non scopriranno la verità.
Esattamente come la Matrigna quando voleva dividere Cenerentola e il Principe non riesce a comprendere che quando c'è l'amore, questo supera ogni cosa. Non riesce a capire che quando due persone sono destinate a stare insieme, non c'è nessuna bugia, nessun imprevisto che tenga. Forse ci metteranno più tempo del dovuto, ma alla fine torneranno insieme sempre perchè al cuore non si comanda.
La Matrigna esattamente la madre di Richard, pensa solo al suo tornaconto personale, immagina solo il suo bene e non quello degli altri anche se si nasconde dietro all'amore materno e alla fine ne paga ogni conseguenza possibile.

Mi è piaciuto tantissimo questo libro che sebbene non sia stata una lettura recente, lo ricordo benissimo. Le similudini tra queste due donne sono così forti che mi chiedo se il personaggio della Matrigna non abbia ispirato l'autrice perchè è davvero pessima. Sembra quasi non avere cuore ed è inutile dire quanto non mi sia piaciuto. Per fortuna, come in tutte le favole che si rispettino il bene trionfa sempre anche contro certe brutte cose ed è successo così sia nel libro, sia nella storia di Cenerentola.

Adesso ditemi lettori, conoscete il libro?
E cosa ne pensate della Matrigna? Avreste un altro abbinamento da fare?
Sono molto curiosa quindi aspetto con piacere i vostri commenti, ma prima vi ricordo di aiutarci ancora una volta a votare il prossimo protagonista della rubrica. Potete votare a destra nel mio blog o in quello di Ely e noi saremo felicissime di accontentare le vostre richieste, perchè diciamolo ogni mese ci divertiamo tantissimo a creare nuovi abbinamenti. Amiamo entrambe il mondo Disney non potrebbe essere altrimenti, è per questo che adoro collabroare con Ely, lei mi comprende benissimo.
E approposito di Ely corriamo subito da lei per conoscere il suo abbinamento di oggi!


12 commenti:

  1. Ciao Susy, anch'io non ho mai sopportato la matrigna di Cenerentola e penso sia un sentimento piuttosto comune!
    Il libro lo conosco ma non l'ho letto, anche se per un po' mi ispirava, poi me lo sono dimenticato... con il tuo post me lo hai fatto ricordare ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me questo libro può piacerti Ariel.
      Si la Matrigna è odiosa davvero

      Elimina
  2. Ciao Susy! Credo che a nessuno sia simpatica la matrigna di Cenerentola :-)
    Non conosco il libro, ma a giudicare da quello che scrivi l'abbinamento sembra perfetto! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si Silvia penso anch'io :P è un personaggio così odioso...
      Ho provato lo stesso fastidio anche con il personaggio di questo libro

      Elimina
  3. Non conoscevo il romanzo, però mi ha incuriosita molto la scelta abbinata alla figura della matrigna. Anch'io possiedo romanzi in cui c'è più di una matrigna, ma questo non lo conoscevo...
    Non ti nascondo mi hai incuriosita :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Felice di averti incuriosita Gresi :)

      Elimina
  4. Buongiorno Susy,
    questo libro mi é stato consigliato molte volte ma, colpa delle numerose uscite, é finito nel dimenticatoio. Mi deciderò a iniziarlo prima o poi. Per quanto riguarda la rubrica, sí, anche io mi unisco al coro di disprezzo per la matrigna..che strega!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Odiosa strega abbasso la strega :D
      Il libro è molto molto carino Nicky se lo leggerai fammi sapere!

      Elimina
  5. Non conosco il romanzo scelto e be', la matrigna non è certo tra i miei personaggi preferiti, anche se, ovviamente, nella storia ha un suo perchè!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I cattivi alla fine servono sempre anche se poi sono anticipati a tutti :P

      Elimina
  6. Susy ho letto anche io quel libro e hai perfettamente ragione, ci sta a pennello!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero eh Chiara?
      Sono felice di trovarmi daccordo con te :)

      Elimina