lunedì 9 aprile 2018

Rubrica: Parole tra i libri #7

Buon lunedì a tutti amici lettori.
Oggi torna la rubrica più riflessiva del blog perchè le citazioni dei libri fanno sempre riflettere, pensare e a volte ci si sofferma su una frase per un pò. A me succede spesso, alcune frasi hanno il potere di imprimersi nella mente, alcuni passaggi di un libro ci fanno pensare a tante cose e si finisce per farle proprie.
A voi succede?
Ecco perchè adoro in particolar modo questa rubrica, perchè mi permette di riflettere e avere il vostro parere sulle mie riflessioni.
Avete capito di cosa sto parlando? Spero di no, ma intanto ecco un piccolo pro memoria perchè oggi torna Parole tra i libri.



Parole tra i libri è nata da un'idea di Ely che prende sputo dal libro Io e te come un romanzo (cliccare sul titolo per la recensione). E' una rubrica a cadenza mensile (il secondo lunedì del mese) in cui più blogger parliamo di una citazione di un libro che ci ha colpito in un modo particolare esattamente come se mettessimo dei post it ed evidenziassimo le parole nel libro.
La mia scelta oggi è ricaduta sul mitico e solo Harry Potter.


Si è vero non ho mai recensito questa saga sul blog, errore imperdonabile che spero di risolvere prima o poi.
Mi sono piaciuti tanto anche i film, ma i libri sono un'altra cosa e per chi non li ha ancora cominciati li consiglio caldamente.
Io li ho adorati dal primo all'ultimo.
Immergersi nel mondo del maghetto più famoso del mondo è sempre un'esperienza unica.
J.K. Rowling nonha solo creato un mondo fantastico che viene voglia di visitare, ma anche dei personaggi indimenticabili e non parlo solo di Harry ma di persone importanti che è difficile dimenticare.
Erroneamente si pensa a questa storia solo come un libro che parla di magia, un libro per bambini ma è totalmente sbagliato.
Harry Potter  è molto molto altro.
E' una storia di amicizia, di amore, di famiglia, di rapporti che si creano col tempo. Una storia che parla di vita, di speranza e a volte lo fa anche con una tristezza che ci fa capire quanto la vita possa essere difficile e complicata.
Starei ancora a parlare per molto di questa saga, ma non è questo l'argomento di oggi quindi è meglio che mi fermo e parlo invece della citazione che ho scelto proprio di questo libro.


Vedo che tu, come altri prima di te, hai scoperto le dolcezze dello specchio delle brame. Suppongo che ormai tu abbia capito cosa fa. Voglio darti un'indizio: l'uomo più felice della terra guarderebbe nello specchio e vedrebbe solo sé stesso, esattamente com'è.
Le parole di Silente sono molo vere anche se non è semplice crederci davvero.
Nel mondo di oggi è difficile accontentarsi, pretendiamo sempre qualcosa in più di quello che abbiamo. Una volta ottenuto un successo ne vogliamo un altro sempre più grande, col risultato che non riusciamo a goderci veramente quello che abbiamo realizzato.
In questo mondo frenetico dove siamo sempre di corsa dovremmo impararea godere le piccole cose, i piccoli traguardi raggiunti e soprattutto trovare un equilibrio interiore che ci permetta di essere felici.
Pura utopia o progetto realizzabile?
Secondo me raggiungere la felicità e dire: "Sono contento esattamente come sono non è facile".
Ci sono dei momenti in cui siamo abbattuti da tante cose e vorremmo un ribaltamento totale della nostra vita. In questi momenti vediamo tutto nero e risollevarci è difficile.
Però ci sono anche dei momenti in cui tutto ci appare roseo, perfetto e siamo soddisfatti. Penso che sia proprio in questi momenti che dobbiamo ricordare, per affidarci a pensieri felici con un'ottimismo che ci permetta di affrontare tutto. Solo in questo caso come dice Silente, potremmo vedere noi stessi, esattamente come siamo.

Pensate che si possa fare? Oppure credete che questo pensiero sia impossibile? Io consiglio di provarci, ma aspetto curiosa di sentire il vostro parere in merito e soprattutto sapere se avete mai letto Harry Potter.
In attesa di leggere i vostri commenti, vi ricordo di passare dalle mie amiche di rubrica per leggere le loro citazioni e le scelte dei loro libri.

The Ink Spell di Jessica


12 commenti:

  1. è difficilissimo da realizzare perché anche quando si è felici è facile desiderare altro o di esserlo per sempre.
    Bellissima la citazione, ho amato HP, sto leggendo la saga insieme ai miei figli. E come te amo molto questa rubrica che permette di fare profonde riflessioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto Chiara non è facile ma sarebbe bello provarci.
      Fai benissimo a rileggerlo con loro, immagino che emozione!

      Elimina
  2. Ciao Susy! Concordo su tutto quello che hai detto... bisogna fare tesoro dei momenti belli e ricordarcene quando soffriamo.
    Purtroppo, la cosa più triste dello "specchio delle brame" è che Harry ci vede i suoi genitori...così anche noi, a volte, rischiamo di essere tristi anche in giorni felici perché non ci sono più delle persone speciali a condividerli con noi. Anche se a fatica, bisogna trasformare questi ricordi in qualcosa di positivo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sivia,
      che pensiero profondo il tuo e lo condivido in pieno!

      Elimina
  3. Che bella citazione che fantastica serie mi hai ricordato :-) Pensa proprio ieri su Sky ho visto la storia della Rowling bella bella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello Sonia!
      Questa è una serie che non mi stanca mai ^_^

      Elimina
  4. Harry è sempre Harry, e il tuo post e la tua scelta sono molto belli ☺

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si è vero Gresi: Harry resta sempre Harry ^_^

      Elimina
  5. Cara Susy che bella citazione, devo dire che condivido pienamente il pensiero che ti ha lasciato Silvia nel suo commento! ❤️

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si vero? E' un pensiero bellissimo e non avevo dubbi che fossimo daccordo ancora una volta <3

      Elimina