venerdì 20 gennaio 2017

Rubrica 5 cose che ... #13 5 baci cinematografici


Buon venerdì a tutti amici lettori.
E' arrivato il momento della rubrica del venerdì.
Rubrica ideata dal blog Twins Book Lovers, per sapere di cosa si tratta cliccare Qui. L'iniziativa è sempre aperta e potete partecipare anche se è cominciata da un pò.
Ogni venerdì sono proposte appunto 5 cose e noi blogger ci sbizzariamo come possiamo. Ammetto che trovo sempre spunti interessanti ed è divertente confrontarsi con altre blogger e leggere le loro scelte. 
Per mancanza di tempo o perchè pubblicavo altro, questa rubrica l'ho un pò messa a risposo, ma adesso che sto cercando di organizzare per bene la programmazione del blog, ecco che ritorna ed è per questo che ho deciso di rispolverare un vecchio post che non avevo ancora fatto.
Sto parlando di 5 baci cinematografici.
Ho scelto le prime che mi venivano in mente quindi vediamo cosa ne esce fuori.

giovedì 19 gennaio 2017

Recensione: La gran dama di Pitti Duchamp

Ciao a tutti amici lettori.
Siamo già a metà gennaio, il tempo vola vero?
Come vanno le vostre letture? A me sembra che leggere non basti mai perchè c'è sempre qualche nuovo libro da vedere che stuzzica la mia curiosità, ma si fa quel che si può.
Oggi voglio parlarvi di un libro storico di un'autrice emergente che mi ha molto colpito.


Trama

1851. Matilde, bellissima figlia di un ricco armatore, si innamora perdutamente del dissoluto conte Gherardo Ostriani. Il cuore del bel conto è impermeabile ai sentimenti ma Matilde con l'irruenza della giovinezza e la dolcezza dell'amore lo farà capitolare in un amore che sfiderà gli inganni politici e le guerre, la licenziosità della corte parigina e l'audacia della più bella spia che l'Italia abbia mai avuto: Virginia Verasis Contessa di Castiglione. La storia di un amore che si intreccia alle vicende politiche dell'Italia risorgimentale.

Era da un pò che non mi cimentavo in uno romanzo storico e devo dire che fin dalla prima volta che ho letto la trama, ne sono stata colpita.

mercoledì 18 gennaio 2017

Nuove uscite librose

Ciao a tutti amici lettori.
Oggi come di consueto vi lascio alle nuove uscite librose.
Anche questa volta c'è l'imbarazzo della scelta quindi pronti?
Allora cominciamo.
Per la Mondadori abbiamo un libro particolare in uscita proprio oggi


La locanda dell'ultima solitudine

Libero e Viola si stanno cercando. Ancora non si conoscono, ma questo è solo un dettaglio... Nel 2007 Libero ha prenotato un tavolo alla Locanda dell’Ultima Solitudine, per dieci anni dopo. Ed è certo che, lì e solo lì, in quella locanda tutta di legno arroccata sul mare, la sua vita cambierà. L’importante è saper aspettare, ed essere certi che “se qualcosa nella vita non arriva è perché non l’hai aspettato abbastanza, non perché sia sbagliato aspettarlo”. Anche Viola aspetta: la forza di andarsene. Bisogno, il minuscolo paese in cui abita da sola con la madre dopo che il padre è misteriosamente scomparso, le sta stretto, e il desiderio di nuovi orizzonti si fa prepotente. Intanto però il lavoro non le manca, la collina di Bisogno è costellata di fiori scordati e le donne della famiglia di Viola, che portano tutte un nome floreale, si tramandano da generazioni il compito di accordarli, perché un fiore scordato è triste come un ricordo appassito. Libero vive invece in una grande città, in una casa con le pareti dipinte di blu, quasi del tutto vuota. Tranne che per un baule: imponente, bianco. Un baule che sembra un forziere, e che in effetti custodisce un tesoro, la mappa che consente di seguire i propri sogni. Quei sogni che, secondo l’insegnamento della nonna di Viola, vanno seminati d’inverno. Perché se resistono al gelo e al vento, in primavera sbocciano splendidi e forti. Ed è allora che bisogna accordarli, perché i sogni bisogna sempre curarli, senza abbandonarli mai. Libero e Viola cercano ognuno il proprio posto nel mondo, e nel farlo si sfiorano, come due isole lontane che per l’istante di un’onda si trovano dentro lo stesso azzurro. E che sia il mare o il cielo non importa.

Ecco invece le uscite per la Newton

martedì 17 gennaio 2017

Recensione: Fai il tuo gioco di Sagara Lux

Ciao a tutti amici lettori.
Come avevo preannunciato nel Weekly Recapt QUI ho terminato in breve tempo questo romanzo breve di un'autrice che non conoscevo ma di cui ne ho tanto sentito parlare.
Sto parlando di Sagara Lux e il suo Fai il tuo gioco.

Trama

Corinne sta sorseggiando un drink nel lounge bar del Ballagio quando viene avvicinata da un uomo. Quella sera ha vinto molto al tavolo di Black Jack, e l'euforia e l'alcol la rendono audace. Si diverte a provocare gli uomini, ma Ryan non è come gli altri: prima che possa capire cosa stia succedendo, Corinne viene spinta in una stanza per un interrogatorio. Ryan Mill è un controller che lavora per il casinò. Corinne ha barato, deve restituire la vincita e andarsene, ma lei è giovane e sfacciata, ha i capelli rosa, un corpo piccolo e sensuale e una carica erotica esplosiva: azzarda una contropoposta, e Ryan non sa tirarsi indietro. Tra una canzone di Elvis e un gioco di prestigio, segreti per cui rischiare la morte e incontri bollenti, la vita di Corinne diventerà la posta in gioco di una pericolosa scommessa. Finchè Ryan sarà costretto a smettere di bluffare e a scoprire tutte le sue carte.

Una storia molto carina, breve e autoconclusiva.

lunedì 16 gennaio 2017

Rubrica Favole #8 Differenza tra fiaba e favola

Buon lunedì a tutti amici lettori.
Il lunedì è sempre un momento traumatico per chi torna al lavoro, ma lo è ancora di più con questo freddo che rende quasi doloroso abbandonare le coperte e uscire fuori al gelo. Bhe forse sto esagerando perchè non abitiamo, per nostra fortuna in Russia o al Polo Nord però credo che abbia reso l'idea no?
Oggi voglio rispolverare una rubrica che avevo abbandonato da un pò. Sto parlando della Rubrica dedicata alle Favole.


Per chi non l'avesse mai vista (cosa plausibile visto che ho pubblicato pochissimi appuntamenti) vi ricordo che qui tratterò non solo di tutto quello che riguarda il mondo Disney e quindi le sue fiabe ma anche di favole che ricordo con piacere o che ho scoperto da poco. 
E proprio per questo ho pensato che prima di continuare con questa rubrica sia giusto spiegare la differenza tra fiaba e favola. Sembrano due cose uguali, magari due parole che possono essere sinonimi e invece si tratta di due cose completamente diverse.

Per capire meglio vi elenco una serie di dettagli che potrebbero essere utili per comprendere meglio la differenza.