lunedì 9 marzo 2015

Recensione: Orgoglio e Pregiudizio di Jane Austen



Trama

Il signor Bennett vive nella sua tenuta, a Longburn, con la severa moglie e le cinque figlie: la bella Jane, Elizabeth, molto intelligente, Mary assai studiosa, l'immatura Kitty e la selvaggia Lydia.
La vita scorre tranquilla e serena ma quando la casa viene ereditata da un lontano cugino, il signor Collins, per ognuna delle ragazze l'unico modo per assicurarsi un futuro è quella di realizzare un buon matirmonio. L'occasione sembra arrivare quando un facoltoso scapolo, il signor Bingley, giunge nella tenuta di Ntherfield per aggiornare insieme ad alcuni eleganti e sofisticati amici, tra cui il misterioso Darcy...

Amo tantissimo questo libro, nonostante l'abbia letto più di una volta non mi annoia mai e confesso di rileggerlo appena posso perchè è il mio libro preferito di questa bravissima scrittrice.
Mi piacciono tutti i libri della Austen ma questo ha un qualcosa di speciale che lo rende unico.

Non solo è bello lo stile, la rappresentazione dei paesaggi, dei modi di fare e le caratteristiche di tutti i personaggi, è anche bello perchè i personaggi seppur ambientati in un'altra epoca si possono benissimo riconoscere in personaggi attuali.

Elizabeth Bennett, detta Lizzie, è la protagonista è la seconda di casa Bennett. Ama suo padre e adora sua sorella maggiore Jane. Se Jane ha bellezza, Lizzie ha intelligenza unita a tanta voglia di vivere che la rende speciale.
Nonostante sia un'epoca in cui le donne hanno poco impatto, tante ristrezze nel modo di parlare e di comportarsi.
Quando in paese arrivano Charles Bingles e Fitzwilliam Darcy la vita delle Bennett cambia radicalmente.
Bingley appare immediatamente interessato a Jane mentre Darcy ostenta un'indifferenza verso tutti e questo lo rende agli occhi di Lizzie inavvicinabile, antipatico e scontroso soprattutto dopo che ha sentito casualmente le parole di Darcy riferendosi a lei come appena passabile.
Lizzie non se la prende per quelle parole ma lo "etichetta" come un uomo troppo vanio di se e quindi lontano anni luce da lei.
Provengono da due ceti sociali differenti, il loro modo di pensare e di parlare li fa andare in disaccordo su molte questioni.
Darcy è molto amico di Bingley e quando crede che Jane non lo contraccambi fa in modo che l'amico si allontani da quella ragazza e da tutta la sua famiglia troppo chiassosa e poco adatta a loro.
Ovviamente Lizzie va su tutte le furie quando lo viene a scoprire e lo accusa di non aver guardato abbastanza perchè altrimenti avrebbe visto che Jane è solo timida ma contraccambiava i sentimenti di Bingley nello stesso modo.
Solo ascoltandola e osservandola di nascosto da quando l'ha conosciuta, vediamo Darcy ammorbidirsi tanto da arrivare a chiederla in moglie ma Lizzie rifiuta.
Ai suoi occhi Darcy non è stato solo crudele con Jane ma anche con Wickam un ufficiale che le parla della loro adolescenza.
Solo più tardi attraverso una lettera dello stesso Darcy, Lizzie scoprirà la verità e capirà che dietro l'aspetto orgoglioso e testardo di Darcy si nasconde un animo nobile e un cuore buono.
Lizzie rivedrà il suo atteggiamento nei suoi confronti e capirà di essersi lasciata guidare solo dal pregiudizio nei suoi confronti, senza in realtà capirlo davvero.

Una storia bellissima che ci porta in un tempo non moderno dove però troviamo sentimenti attuali quali il pregiudizio verso qualcuno che non conosciamo ma che dopo una prima occhiata ci sembra in un modo mentre in realtà è tutt'altro. Sentimenti come l'amicizia quella che lega Bingley e Darcy e anche un sentimento unico e indelebile quello fraterno che lega Jane e Lizzie ma anche Darcy e Georgiana la sua adorata sorella.

Lizzie rappresenta la donna che già ai quei tempi voleva essere moderna, è tanto coraggiosa da rifiutare due offerte di matrimonio nonostante la sua condizione economica non glielo dovrebbe consentire, senza peli sulla lingua riesce a destreggiarsi sui vari argomenti senza apparire ignorante sebbene le ragazze non potessero affrontare argomenti importanti.
Una vera eroina che mi piace tantissimo e si impersona perfettamente in una donna attuale.

Darcy invece, dopo l'inizio dove appare antipatico e troppo snob, è il classico eroe che arriva nel momento giusto al posto giusto per salvare ogni situazione come se tutto messo nelle sue mani possa risolversi immediatamente.
Si innamora di Lizzie anche se non vuole ammetterlo non appena si conoscono, questo sentimento che cresce dentro di se, gli fa mettere tutto in discussione perchè va contro il suo modo di vedere ma capisce anche che stavolta non è il buon senso a guidarlo bensì il cuore e  il cuore è di Lizzie Bennett.

Bella la dichiarazione finale e il modo in cui si avvicinano e si parlano.

Sono state fatte molte rappresentazioni cinematografiche di questo splendido libro, il mio preferito è quello con Keira Knightley nei panni di Elizabeth Bennett.


Bella anche la miniserie della BBC con Colin Farrell nei panni di Darcy.



Resta tra le storie più conosciute e quindi impossibile da perderla

Valutazione 5/5














10 commenti:

  1. Uno dei miei classici preferiti <3

    RispondiElimina
  2. La perfezione fatta a romanzo! Uno dei pochi libri che ho letto, riletto e straletto più di una volta, e ogni volta era un'emozione "entrare" in quel mondo da sogno con Lizzy e il misterioso e fascinoso Mr. Darcy, le sciocche Lydia e Kitty, la seriosa Mary, la dolce Jane, per non parlare del signor Bennet, che oltre alle cinque figlie doveva tenere a bada anche la sua esuberante moglie e i suoi poveri nervi!! :D Stupende le due trasposizioni televisive.. sinceramente amo entrambe, sia la miniserie del '95 con un Colin Firth perfetto, sia il film con Keira Knightley e Matthew Macfadyen e quelle scene mozzafiato, come la dichiarazione al tempio!! Per non parlare poi della colonna sonora firmata da Dario Marianelli! *.*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. perfettamente daccordo con te Emma amo questo libro e anche i film, la miniìserie tutte amo Mr Darcy e Lizzie Bennett

      Elimina
  3. in effetti è proprio meravigliso, lo sto leggendo proprio in questo momento! ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta Saya, io lo adoro!

      Elimina
  4. Ciao Susy, Orgoglio e pregiudizio è uno dei miei libri preferiti: adoro Lizzy e Darcy :-)

    RispondiElimina
  5. Ecco uno dei classici che mi piacciono di più. Ora ho voglia di rileggerlo!
    xoxo Connor

    RispondiElimina