venerdì 22 maggio 2015

Recensione: Quattro secondi per perderti di K.A. Tucker



Trama

Cain ha ventinove anni e gestisce il suo strip club, l’unico locale in città in cui non gira droga e le ragazze non si prostituiscono. Lui cerca anzi di proteggerle come può, senza tuttavia farsi mai coinvolgere personalmente. La regola numero uno per Cain è tenere gli affari di cuore, e di letto, fuori dal Penny’s. Ma quando la bionda Charlie Rourke entra nel suo ufficio per un colloquio di lavoro, le cose si complicano… La giovane Charlie è fatalmente attratta dal suo capo tenebroso, anche se qualcosa di molto più grande di lei richiede la sua attenzione e non c’è tempo per le storie d’amore: travestimenti, appuntamenti segreti, viscidi trafficanti di droga e un passato avvolto nel mistero sono il pane quotidiano della bella spogliarellista.
Un incontro ravvicinato bollente e inatteso cambia le cose per tutti e due, ormai travolti dalla passione. Ed è proprio per proteggere il suo grande amore che Charlie dovrà fuggire lontano, lontano da lui…

Dopo Dieci piccoli respiri (cliccare sul titolo per la recensione) Una piccola bugia (cliccare sul titolo per la recensione) una nuova storia di amore e sentimento che mi ha conquistata.
Penso che questa scrittrice sia davvero bravissima, tratta temi delicati, complessi e forti con una magia unica perchè riesce a commuoverti e a prenderti fin dalla prima riga.

Già i suoi due precedenti romanzi mi sono piaciuti molti e questo è decisamente bellissimo.
Ritroviamo, seppur in maniera ridotta, i personaggi dei precedenti libri e scopriamo così che Kacey e Trent sono ancora pazzamenti innamorati, Storm si sposa col suo Dean e Leavy è sempre la stessa dolce ragazza di una volta ma felice anche lei. Ritroviamo anche Ben in procinto di diventare avvocato e abbiamo come protagonista Cain.
Già nel primo libro il suo personaggio mi aveva incuriosita, e sono felice che in questo libro la sua storia sia stata approfondita perchè è un personaggio che decisamente merita.

Mi piace moltissimo Cain, è un vero eroe della situazione, non ha paura di niente se non quella di soffrire per amore, fa del bene a tante persone eppure non se ne vanta, è bello, ricco, svolge un lavoro che farebbe pensare di lui il peggio di tutto e invece è una bella persona che nella sua vita è stata parecchio sfortunata.
La sua infanzia è stata pessima ma lui è riuscito a riscattarsi e a fare la differenza. E' il capo di un locale per spogliarelliste ma non ha mai mancato di rispetto a nessuna, vuole che trovino la loro strada e si mette in primo piano per aiutarle nella vita difficile che ognuna di loro si porta dietro come un bagaglio enorme.
Quando vede per la prima volta Charlie capisce che lei è diversa, non è la classica nuova ragazza pronta a lavorare perchè Charlie nasconde qualcosa e soprattutto la conquista come nessuna prima di lei ci era riuscita così a fondo.
Per la prima volta, Cain metterà a nudo i suoi sentimenti, le sue emozioni condividendole con una donna che conosce poco eppure che sente essere importante per lui.

La storia è raccontata dai due punti di vista e quindi conosciamo anche Charlie una giovane donna che svolge una vita non sua, vuole tirarsi fuori dalle tante situazioni pericolose cui il suo patrigno l'ha sottoposta a subire ma è difficile, molto difficile fare tutta da sola. Quando conosce Cain, per un attim pensa di aver trovato la soluzione ai suoi problemi perchè Cain è il classico uomo che non si tira dietro davanti a niente, lui potrebbe aiutarla ma Charlie non se la sente di rischiare la sua vita per la propria e decide di omettergli alcune cose della sua vita per tenerlo al sicuro. Non vuole, che gli succeda nulla e per questo si allontana, quello che non immagina è che Cain non vuole essere messo da parte, che farà di tutto per ritrovarla e riportala nella sua vita, questa volta in modo definitivo e assoluto.

Una storia che parla di sentimenti, di emozioni e di amori difficili perchè non è detto che il vero amore si trova solo tra i banchi di scuola oppure in un incontro tra amici, il vero amore può celarsi tra le mura di un locale particolare e può far incontrare due persone deluse dalla vita che si completano e sono perfette per stare insieme.

Le tematiche che affronta la scrittrice sono forti e la fine, nonostante fosse l'unica via possibile, rende l'idea di come la vita oggi sia effettivamente così triste e dura e questo ci fa capire come anche se sia una storia inventata c'è anche del vero in tante cose e ci fa, di conseguenza, riflettere.

Bello il risvolto finale dove sembra chiaro come un cerchio si chiude, bello anche il ritmo calzante che tiene la trama con la voglia di vedere cosa succede dopo.

Per quanto il secondo libro mi sia piaciuto con la storia di Livie, ho avuto sempre una preferenza per il primo con la storia di Kacey, adesso che ho letto questo posso dire che insieme al primo sono i due più belli.
La storia di Reece è Ben è Cinque ragioni per odiarti (cliccare sul titolo per la recensione)
Il libro della storia di Cole alias Trent è nel libro Prima di incontrarti.
(cliccare su ogni titolo per la rispettiva recensione)

Valutazione 5/5










4 commenti:

  1. Non ho letto la tua recensione perchè sto leggendo questo romanzo e sono talmente presa che non voglio sapere assolutamente niente per godermi fino all'ultima pagina!!! Mi sta prendendo tantissimo e non riesco a staccarmi dalle pagine. tornerò a leggere la tua recensione una volta finito il romanzo!!! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si è bellissimo e ti capisco benissimo ha preso tanto anche a me, leggi leggi poi sono curiosa di sapere cosa ne pensi

      Elimina
    2. Bello, bello, bello!!! Mi è piaciuto tanto. Cain mi ha conquistata e Charlie è una protagonista bella tosta e con coraggio da vendere!!! La Tucker mi piace ogni volta di più!!!

      Elimina
    3. condivido completamente

      Elimina